SICURO CHE TU VO’ FA’ L’AMERICANO?

Sono cresciuta con i film e le serie tv americane e ammetto di subirne  il fascino ma ci sono alcuni aspetti che mi lasciano perplessa e sui quali, sono convinta, anche voi vi sarete posti qualche domanda.

Ecco le principali:

1) PERCHE’ SONO ZOZZI?
In qualunque ambiente siano, qualunque sia il ceto sociale di appartenenza, non solo una volta entrati in casa non si tolgono le scarpe ma con le scarpe si sdraiano sul divano e sul letto. Ma perché? Sono sempre sotto la doccia, questo è accertato, quindi, insomma, all’igiene e alla pulizia ci tengono e allora come fanno a tollerare che le stesse suole che hanno pestato l’inimmaginabile in ogni angolo di strada, possano poi toccare superfici in cui poi poggiano la faccia?

2) PERCHE’ NON CHIUDONO MAI LA PORTA E NON SPENGONO LE LUCI?
Forse hanno sistemi di illuminazione e di allarme che noi ignoriamo oppure le compagnie che forniscono luce elettrica offrono servizi di erogazione a tariffa fissa tipo All You Can Light e non a consumo, altrimenti non si spiega come mai non ci sia nessuno che uscendo di casa chiuda a chiave la porta o spenga la luce. Quante volte vi capita di notarlo? O di notare che rientrano a casa e ci sono già tutte le luci accese.
Per non parlare del fatto che sia i familiari che i vicini di casa entrano nelle abitazioni senza neppure bussare come se fossero al bar.

3) PERCHE’ NON FINISCONO MAI UN PASTO AL RISTORANTE?
Che sia un primo appuntamento (e allora lì posso capire che la tensione possa chiudere lo stomaco) o un pranzo di lavoro, nessuno mangia mai. Al massimo assaggia un boccone. Tu vedi questi bei piatti con dentro mezzo chilo di filetto fumante e intanto questi parlano, parlano che ti verrebbe voglia di urlare “MA MANGIA CHE TI SI STANNO RAFREDDANDO 60 DOLLARI DI BISTECCA!”.
A volte, durante queste cene, capitano momenti di tensione e finisce pure che uno dei due si alzi e se ne vada lasciando quel ben di Dio in tavola. Diciamo che questa è la parte meno realistica in assoluto perché la verità, belli miei, è che so ho un filetto da 60 dollari nel piatto, pure se mi fai girare le scatole, io non mi alzo finché non ho finito…

4) PERCHE’ PAGANO IL CONTO LASCIANDO BANCONOTE A CASO?
Per restare in tema di pranzi e cene al ristorante, un’altra scena tipica è quella che riguarda il pagamento del conto. Al protagonista non è stato portato il conto, non conosce il totale, a volte arriva addirittura a pasto finito eppure, prima di uscire, tira fuori dalla tasca un certo numero di banconote, le butta sul tavolo e va via. E IL RESTO? E se ha fatto il furbo e ha messo meno? Non lo sapremo mai.

5) PERCHE’ QUANDO CONCLUDONO UNA TELEFONATA NON SI SALUTANO MAI?
No, davvero, ma come fa un povero Cristo a sapere se la telefonata è finita se non dici almeno un “ciao”? Non dico di fare come mia nonna con la quale c’era un minuto di conversazione e cinque di “Ciao, Ciao amore mio, Ciao bella, a domani, Ciao, Ciao, Ciao bella sai? Ciao”, ma almeno fammi capire che abbiamo finito. E invece quelli parlano e:
– Tu fai come ho detto.
– Ho capito farò come hai detto.
*click*
Ma click cosa? Ma vi immaginate a parlare con uno di questi? Quello mette giù, fa la doccia, si veste, va al lavoro e voi state ancora lì con il telefono in mano.

6) PERCHE’ PRENDONO APPUNTAMENTI APPROSSIMATIVI?
Le persone normali quando si devono incontrare stabiliscono il giorno, l’ora ed il luogo. Giusto? Sbagliato. Nei film americani tutto questo è superato.
“Ti passo a prendere domani.”
MA PASSI DOVE? DOMANI QUANDO?
VI SIETE APPENA CONOSCIUTI, LAVORI ALLA DIGOS?

7) PERCHE’ LIMONANO APPENA SVEGLI?
Mattina, interno giorno, una coppia si sveglia, si guarda e parte il limone con mezzo metro di lingua.
La mattina. Appena svegli.
Ora io comprendo che, noi “donne normali”, se aprissimo gli occhi e davanti ci trovassimo Chris Hemsworth lo limoneremmo anche se avesse appena appena mangiato l’intestino crudo di un ratto ma in “quella realtà lì” Chris Hemsworth dovrebbe essere “un uomo normale” tipo quello che ci siede accanto sul divano in tenuta Quechua e quella dovrebbe essere una situazione “normale”. Ecco, in una situazione normale il massimo del limone è il bacetto a stampo in apnea come quello che a otto anni dai alla zia baffuta che ti regala la busta a Natale.

8) COME FANNO A DORMIRE SENZA NEPPURE UN’IMPOSTA SOCCHIUSA?
Io se non ho il buio pesto e il silenzio più totale non dormo. Capisco di essere un’eccezione, anche se non rara, ma mi sono sempre chiesta come facciano questi a dormire beati fino alle otto della mattina avendo il letto sotto a un finestrone grande quanto quello di una chiesa senza imposte e senza neppure una tenda davanti. Roba che alle 5 della mattina hanno un raggio di sole largo quanto una piscina olimpionica sulla fronte e invece di stare con gli occhi sgranati e la voglia di morire, russano come bambini.

9) PERCHE’ TROVANO SEMPRE PARCHEGGIO?
Non importa che siano a New York o a Tulsa, in periferia o in pieno centro città, quando raggiungono un posto in auto, parcheggiano esattamente davanti al luogo in cui devono entrare. Non un centimetro più a destra, non un centimetro più sinistra. Esattamente di fronte al portone di ingresso. Solo per questo vorrei andare a vivere negli USA.

10) PERCHE’ GLI AMERICANI, QUANDO ACCOMPAGNANO QUALCUNO ALL’AEROPORTO, OLTRE OVVIAMENTE A PARCHEGGIARE DAVANTI ALL’ENTRATA, SI POSSONO SALUTARE E BACIARE PRATICAMENTE A UN METRO DAL GATE, – CHE E’ TANTO ROMANTICO – MENTRE NOI CI DOBBIAMO DIRE ARRIVEDERCI DAVANTI AL KEBABBARO CHE APPENA STA FUORI DALL’USCITA DELLA TANGENZIALE?

Se conoscete le risposte, non esitate a scrivermi.

7 pensieri riguardo “SICURO CHE TU VO’ FA’ L’AMERICANO?”

  1. Il motivo principale è che sono tutto il nostro contrario. Adorano l’Italia ad esempio, ma raramente seguono il nostro modo di vivere. So’ Americani .. (cit.)

  2. I film americani non sono film, sono lunghissime pubblicità di qualcosa: beni di consumo, mentalità o stili di vita. Meglio un libro (non americano o filo-tale), un’uscita con amici, due chiacchiere col primo sconosciuto o alla peggio andare a dormire.

  3. Io ho vissuto a lungo negli States e posso confermarti alcune cose: sì, la tendenza è lasciare la porta di casa aperta specialmente nelle zone extraurbane. Se non è aperta, è sfondabile con una manata.
    Sì, è consuetudine non pagare alla cassa ma lasciare banconote a caso al tavolo: va detto che i menù sono molto trasparenti, spesso dopo aver ordinato si riceve giù una sorta di ricevuta col totale e in generale gli avventori sono onesti, cioè lasciano i soldi giusti e comprensivi di mancia.
    Ultimo, in molte case non hanno le persiane -perché non lo so- ma hanno delle ottime gelosie oppure delle tende oscuranti.
    Comunque sono bizzarri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *