[N] VITE, UN SOGNO REALIZZATO

La scorsa estate ho iniziato a scrivere. Avevo provato altre volte ma non ero mai riuscita a concludere una storia. Questa volta, però, era diverso. Avevo tempo e non mi costava fatica rimanere alzata fino a tarda notte ma, soprattutto, non mi costava fatica pensare a cosa scrivere. Le parole prendevano forma da sole, come se qualcuno me le dettasse.
Le storie sono diventate racconti e quei racconti sono rimasti chiusi dentro un file senza titolo e senza ambizione.
Pensavo di pubblicarle sulla mia pagina Facebook ma qualcosa mi frenava. Non era come le altre volte, non erano semplici post. Erano le mie sensazioni, i miei ricordi, le mie emozioni.
Ho pensato alle volte in cui ho ritrovato dei miei post copiati su bacheche di sconosciuti. Non me ne è mai importato molto ma questa volta sarebbe stato diverso. Non avrei potuto sopportare di vedere ciò che avevo scritto usato e abusato da altri senza alcun tipo di sentimento o rispetto.
Così è rimasto tutto racchiuso in quel file fino a quando, un giorno, distrattamente, ho letto che una casa editrice stava cercando dei racconti per farne un libro.

Il 7 marzo 2016 quel libro, intitolato N Vite ( www.gemmaedizioni.it ), è uscito in libreria e tra i racconti che contiene, scritti da diversi autori, c’è anche il mio.
E’ un piccolo sogno che si realizza.
Non succede molto spesso.

{n}VITE Raccolta di Racconti AA.VV.

Ci sono infinite Vite.
Sono vite fatte di viaggi e di ritorni,
d’incontri e di abbandoni,
di amore e di coraggio.
{n} sta per ennesimo.
{n} sta per numero naturale
che parte da zero e tende ad infinito

http://www.gemmaedizioni.it

 

IMG_6454
Con Gemma Gemmiti fondatrice ed editor di Gemma Edizioni

1934681_1753458391595874_6671857108865307246_n

13095768_1781267202148326_6685157812800464550_n13000115_1772689613006085_7966291253737018362_n

 

 

Come sono arrivata qui

Sul web sono approdata per puro caso spinta dalla curiosità. Mi sono iscritta a Twitter per lo stesso motivo per cui, inizialmente, si iscrivono tutti: seguire i vip. E’ finita che i vip hanno iniziato a seguire me.
Ho scoperto presto che i 140 caratteri si adattavano perfettamente al mio stile fatto di ironia pungente e, soprattutto, autoironia.
“La mia vita è una sitcom” è la frase che accompagna la mia bio. Mi piace trovare il risvolto divertente delle vicissitudini quotidiane, almeno quando non sono impegnata ad imprecare lungo i corridoi dei tribunali, in mezzo al traffico o al parco tra palloni, macchie di erba e urla.
Il mio stile ironico non è passato inosservato. Nel 2013 la mia faccia ed il mio nick sono finiti su un articolo di Donna Moderna che si occupava delle “vere Twitstar” ossia persone comuni che piacciono e vengono seguite più dei vip per le loro vite normali.

IMG_2752
Donna Moderna

La crescente popolarità ha portato nuovi contatti e nuove collaborazioni, sia in qualità di influencer per la televisione (Il Grande Fratello, Amici di Maria De Filippi, C’è Posta per te, L’Isola dei famosi e L’isola di Adamo ed Eva per citarne alcuni), che in qualità di testimonial per il digital marketing.

IMG_1614
Grande Fratello 15 – 2016
IMG_3870
Amici di Maria De Filippi – 2015

Nel gennaio 2016 ho avuto l’onore di essere scelta dal Teatro Comunale di Bologna come voce social per l’apertura della stagione lirica 2016 raccontando live twitting l’Attila di Verdi e la Carmen di Bizet.

IMG_4586
Teatro Comunale di Bologna – Intervista per Rainews 24

Dato che fare la mamma, l’avvocato e la social addicted non mi è sufficiente, nel tempo libero amo scrivere, soprattutto racconti. Ed è proprio all’inizio del 2016 che un mio racconto è stato scelto e pubblicato, insieme ad altri racconti di diversi autori, dalla Casa Editrice Gemma Edizioni.

Ma di questo vi parlerò un’altra volta.