VAN GOGH ALIVE EXPERIENCE E’A BOLOGNA

Negli spazi della ex-Chiesa San Mattia, in via S. Isaia 14/a, il 4 maggio è arrivata la mostra mostra multimediale “Van Gogh Alive – The Experience” dedicata al pittore olandese.

Ho sempre amato questo artista, per l’uso sfrontato del colore e le pennellate decise che lo hanno reso unico. Un artista che identificava completamente la sua arte con la sua vita e, per questo, ci ha regalato una quantità notevole di dipinti così diversi tra loro ma allo stesso tempo legati da un’unica e originale visione del mondo.

Non potevo perdermi, quindi, l’occasione di vedere questa mostra che per la tecnologia utilizzata e gli allestimenti particolari, è sicuramente unica nel suo genere.

Dopo una breve introduzione alla vita dell’artista, da leggere su pannelli appesi alle pareti di un paio di corridoi, e dopo aver ammirato la ricostruzione del dipinto “La camera di Vincent ad Arles“, si entra nella navata principale dell’ex Chiesa di San Mattia, dentro la quale avviene la totale immersione nelle opere dell’artista.

Accompagnati da sinfonie vibranti di luci, colori e suoni le immagini di oltre mille dipinti di Van Gogh vengono proiettate su diversi pannelli che circondano l’ambiente, in una sequenza che ripercorre la vita artistica del pittore.

Van Gogh Alive è un vero e proprio viaggio sensoriale che grazie alla tecnologia SENSORY4™ – che utilizza più di quaranta proiettori ad alta definizione, grafica multi canale e suono surround – crea un ambiente multi-screen coinvolgente e unico al mondo che regala un’esperienza intensa ed emozionante.

Sicuramente originale (l’ha apprezzata anche mio figlio di dieci anni che notoriamente non ama alla follia le mostre) e suggestiva, la consiglio a chi  vuole vivere un’esperienza diversa dalla solita “passeggiata guidata” e a chi ha una buona sensibilità artistica.

La mostra resterà a Bologna fino al 30 luglio 2017.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *